Crazy test Canon EOS 6D e 50mm 1.4

Oggi ho voluto fare un test contro ogni regola contro ogni buon senso. Ho scelto di prendere la strumentazione fotografica minima e più leggera che ho a disposizione ed uscire a far foto in un orario piuttosto proibito cioè intorno a mezzogiorno. Dunque ho preso la mia reflex Canon EOS 6D con l’obiettivo Canon EF 50mm f/1.4 e, con un sole alla massima potenza, sono partito per un giro appena fuori il mio studio. La cosa non sembrerebbe tanto folle se non mi fossi prefissato di scattare con un diaframma sempre aperto al massimo e con l’intento di non superare mai f/2.2. Consideriamo anche il fatto che la velocità dell’otturatore della 6D arriva ad un massimo di un 1/4000 di sec e non al doppio dei corpi più avanzati come per esempio l’altra mia EOS 5D MKIII che arriva a 1/8000. Questo fattore di certo rende le esposizioni più critiche quando si decide di fotografare con una luce molto forte non regolabile e imponendosi aperture di diaframma molto ampie. Infine per rendere le cose più estreme ho rinunciato a qualsiasi tipo di filtro sull’ottica compreso un utilissimo ND che in questi casi aiuterebbe parecchio. Se vogliamo possiamo aggiungere che i soggetti della mia impresa fotografica dovrebbero essere per lo più paesaggio e case in pietra per cui anche la scelta della focale 50mm è abbastanza folle e non pienamente adatta allo scopo. Ma perché tutto questo? Perché è un crazy test naturalmente! 🙂 In realtà ho voluto creare una condizione estrema per simulare la rottura di un’ottica, o di un corpo macchina, durante il mio lavoro, cosa che può accadere e lasciarti molto spiazzato, oppure la stessa rottura del filtro ND. In tali casi sei costretto a ripiegare su quello che hai e se non puoi rimandare il lavoro o cambiare location (vedi il caso di un matrimonio) sei costretto a tirare il meglio dagli strumenti che puoi utilizzare. Bando alle chiacchiere ecco qui di seguito i risultati di mezz’ora di camminata sotto il sole a picco e con un minimo di post produzione in Lightroom dove ho solo schiarito un po’ le ombre, e contrastato un po’ le nuvole, senza mai usare correzioni selettive o maschere. Vi lascio con l’ultima immagine di questa galleria che infrange le regole imposte per ottenere un effetto un po’ particolare. Buona visione! Se volete lasciate un feedback!

Verrucola-0001.jpgVerrucola-0002.jpgVerrucola-0003.jpgVerrucola-0004.jpgVerrucola-0005.jpgVerrucola-0006.jpgVerrucola-0007.jpgVerrucola-0008.jpgVerrucola-0009.jpgVerrucola-0010.jpgVerrucola-0011.jpgVerrucola-0012.jpgVerrucola-0013.jpgVerrucola-0014.jpgVerrucola-0015.jpgVerrucola-0016.jpgVerrucola-0017.jpgVerrucola-0018.jpgVerrucola-0019.jpgVerrucola-0020.jpgVerrucola-0021.jpgVerrucola-0022.jpgVerrucola-0023.jpgVerrucola-0024.jpgVerrucola-0025.jpgVerrucola-0026.jpgVerrucola-0027.jpgVerrucola-0028.jpgVerrucola-0029.jpgVerrucola-0030.jpgVerrucola-0031.jpgVerrucola-0032.jpgVerrucola-0033.jpgVerrucola-0034.jpgVerrucola-0035.jpgVerrucola-0036.jpgVerrucola-0037.jpgVerrucola-0038.jpgVerrucola-0039.jpgVerrucola-0040.jpgVerrucola-0041.jpgVerrucola-0042.jpgVerrucola-0043.jpgVerrucola-0044.jpgVerrucola-0045.jpgVerrucola-0046.jpgVerrucola-0047.jpgVerrucola-0048.jpgVerrucola-0049.jpgVerrucola-0050.jpg

PER VEDERE LE FOTO AD UNA RISOLUZIONE MIGLIORE GUARDALE SU FLICKR: https://www.flickr.com/photos/bhstudio/

Post a Comment

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *

*
*